sabato 21 maggio 2011

Razzista sarà Lei !

Riguardo al termine Razzismo vi è purtroppo molta confusione, che non aiuta a capire i problemi.

Anzitutto va premesso che il razzismo va respinto non perchè sgradevole (una cosa non cessa di essere vera solo perchè è sgradevole), ma perchè non ha base scientifica.
Premesso questo, sono convinto che molte persone tacciate di razzismo in realtà non lo sono, ma sono soltanto CULTURALISTE ( orrido neologismo mio, che però credo che renda l'idea).
Sono persone, voglio dire, che non sono ostili alle altre RAZZE in senso antropologico, ma alle altre CULTURE  in senso valoriale.

Ora, se la scienza ha dimostrato che, a parte irrilevanti dettagli fisici, l'uomo è una specie unica senza differenza strutturali, è innegabile che esistono molte diverse culture con differenze valoriali molto profonde.
Questo giustifica, secondo me, il desiderio dei vari popoli di non essere contaminati dalle culture troppo diverse da loro, il che mi pare una aspirazione perfettamente legittima e condivisibile.

Quindi, secondo me, molti presunti razzisti non sono tali, ma vogliono semplicemente difendere la propria cultura.
Purtroppo ormai i termini sono mescolati e fare discorsi seri in materia è praticamente impossibile.

LUMEN

2 commenti:

  1. Concordo pienamente. La diversità culturale è un valore, come quella genetica. la tendenza a difendere i propri valori e la propria cultura è fondamentale e non ha nulla di razzistico. Purtroppo la nostra società è piena di nichilisti che tentano di distruggere i valori comuni (al fine di far prevalere i propri con il sotterfugio e la violenza). A tal scopo utilizzano come un'arma impropria il concetto di razzismo, con cui zittiscono l'avversario, lo espongono al pubblico ludibrio, senza argomentare alcunché. La pacata argomentazione e disamina delle questioni infatti mostrerebbe l'inconsistenza e la strumentalità delle posizioni di questi estremisti giacobini. Ciao

    RispondiElimina
  2. I nemici della tutela identitaria sono molti.
    Anzitutto la Chiesa Cattolica, che ha fatto parecchi danni con la sua teoria dell'accoglienza illimitata.
    Ma anche la sinistra, con la sua smania di voler demolire per principio i valori borghesi.
    E' sbagliato condannare e demonizzare gli istinti naturali di difesa identitaria, perchè fanno parte di noi e, se repressi, rispuntano poi fuori sotto forma di movimenti pseudo-razzisti, il che è peggio per tutti.

    RispondiElimina